Concerto per piedi scalzi

Scatti realizzati in grande formato con apparecchio a banco ottico SINAR e pellicola Polaroid B/N T55 utilizzando il mitico negativo 4x5” che ne risultava. Anno di produzione 2001. E’ un progetto realizzato con la coreografa Alessandra Mura dove alcune danzatrici offrono in circa 30 scatti la “liberazione” -grazie alla danza- dei propri piedi inizialmente racchiusi in ricercatissime calzature e poi offerti all’obbiettivo completamente nudi.